Doniamo sangue
a chi ne ha bisogno
Prestiamo soccorso
a chi ne ha bisogno
Formiamo con passione
a fare la differenza

Ricordi della festa Ce l’abbiamo nel sangue

Avevamo voglia di condividere una giornata con tanti amici, perché ce l’abbiamo nel sangue!

Dopo tutta la preparazione dei giorni precedenti, domenica 18 settembre all’alba (più o meno) i nostri volontari si sono riuniti per finire gli ultimi preparativi e, soprattutto, per accogliere tutti coloro che ci hanno aiutato durante la giornata, ovvero i volontari delle associazioni amiche, gli espositori delle auto e soprattutto… i piloti!

Durante la giornata, infatti, per le strade chiuse al traffico per l’occasione (sotto la sorveglianza dell’Associazione Nazionale Carabinieri e dell’Associazione Alpini), abbiamo organizzato degli speciali “giri di pista” a favore delle ragazze e dei ragazzi con disabilità assistiti dalle Associazioni del territorio, che noi aiutiamo curandone spesso il trasporto con i nostri automezzi. In questa giornata abbiamo voluto, infatti, divertirci insieme a loro, a cui spesso riusciamo a dedicare solo poco tempo.

Siamo sicuri di esserci riusciti! Per tutto il giorno, infatti, il rombo dei motori e lo stridore delle gomme hanno fatto da emozionante sottofondo a tutte le altre attività, e i sorrisi dei ragazzi (e dei piloti!) hanno onorato tutti noi volontari.

Ma, oltre alle auto in pista, per le strade vicine alla nostra sede si sono allineate decine di auto in esposizione con Motori nel Tempo: antiche e moderne, sportive e classiche, sono state sicuramente l’attrazione maggiormente ammirata dai nostri ospiti!

Due veicoli storici, però, hanno avuto particolare successo: una vecchia Alfa 75 dei Carabinieri e una autopompa Fiat Tipo 2 dei Vigili del Fuoco volontari di Carate Brianza, del 1912, ma ancora in splendida forma.

Proprio di fronte alla nostra sede abbiamo poi esposto gli automezzi speciali: non solo le nostre ambulanze (compresa quella in servizio di emergenza 112) e i nostri mezzi per i trasporti sociali, ma anche una pattuglia della Polizia Locale di Meda, i fuoristrada del Gruppo Comunale di Protezione Civile, un fuoristrada della Squadra Corse della CEA (specialisti nel soccorso e nell’antincendio in autodromo e alle corse automobilistiche) e i mezzi dei Vigili del Fuoco volontari di Seregno, anche loro comunque in servizio!

Con tutti loro abbiamo un particolare legame e siamo contenti di averli avuti con noi: durante il nostro lavoro quotidiano, infatti, capita spesso di operare insieme in strada o nelle case, ma siamo sempre troppo di fretta per salutarci e ringraziarci a dovere. Quale migliore occasione allora di una festa per ritrovarsi e passare un po’ di tempo insieme?

Ed è proprio insieme a loro che abbiamo organizzato diverse piccole simulazioni di soccorso durante tutta la giornata: una caduta dai pattini, un arresto cardiaco, un’ostruzione delle vie aeree durante il pranzo e un incidente stradale nel pomeriggio, in cui i nostri soccorritori hanno mostrato le manovre di primo soccorso e hanno spiegato al pubblico cosa succede in casi come questi.

Accanto a questi “specialisti delle emergenze” abbiamo potuto incontrare diverse Associazioni che si sono fatte conoscere e ci hanno aiutato nella realizzazione della giornata: l’Associazione Famiglie SMA, il Leo Club di Cesano Maderno, i nasi rossi dell’Associazione Veronica Sacchi e i clown Becco to the Future, il Ferrari Club di Vedano al Lambro, la Cooperativa la Brughiera di Meda, il Gabbiano di Cantù, il Piccolo Cottolengo di Don Orione di Seregno e l’Abbraccio di Meda.

Durante la giornata ci hanno, inoltre, intrattenuti anche i ballerini della Danzart Academy di Biassono e gli atleti della Ginnastica Meda, che hanno aperto al pubblico le porte della loro palestra.

Nel tardo pomeriggio non è mancata la musica, con la preziosa collaborazione del Music Center: sono stati tre i gruppi musicali che si sono alternati sul palco e che ci hanno accompagnato fino alla chiusura della serata. Una curiosità: tutte e tre le band hanno un soccorritore di Avis Meda tra i membri!

Abbiamo, quindi, potuto passare una bella giornata in compagnia di tutti i nostri volontari, dei nostri amici, godendoci una pizza o del fritto (certo, c’era anche lo street food!), assistendo alle esibizioni e scoprendo di più sul mondo del soccorso e del volontariato.

Un grazie a tutti i volontari, sia di Avis Meda sia di tutte le altre Associazioni e Corpi, a tutti i piloti e soprattutto a tutti coloro che sono venuti a trovarci e a passare qualche ora con noi. Un grazie speciale al Comune di Meda e alla Carrozzeria La Costa per il supporto e la sponsorizzazione dell’evento.

Arrivederci alla prossima Festa, perché, d’altronde, ce l’abbiamo nel sangue!

Ce l'abbiamo nel sangue

Related Posts

PREMIAZIONI AVIS

Sabato 2 dicembre si è tenuto l'appuntamento organizzato da Avis Meda e dal Comune di Meda per conferire delle benemerenze ai suoi volontari.

CE L’ABBIAMO NEL SANGUE: perché il donatore è indispensabile

Leggi l'articolo per scoprire la terza serata delle celebrazioni di Avis Meda, dedicata ai soggetti più fragili

CE L’ABBIAMO NEL SANGUE

Nel weekend tra il 16 e il 17 settembre si è tenuta la seconda edizione di: “Ce l’abbiamo nel sangue”, la festa inclusiva di Avis Meda.